Il Progetto

Che cos’è Confiscati Bene?

Confiscati Bene è un progetto partecipativo per favorire la trasparenza, il riuso e la valorizzazione dei beni confiscati alle mafie, attraverso la raccolta, l’analisi dei dati e il monitoraggio dei beni stessi. Alla sua costruzione e implementazione partecipano giornalisti, attivisti e tecnologi: ognuno mette a disposizione la propria specifica competenza per rispondere ad alcune domande sullo stato e sulla gestione dei beni confiscati in Italia alla criminalità organizzata: Quanti sono? Dove sono? Quanto valgono? Come vengono riutilizzati?

Siamo ripartiti da un esperimento fatto nel corso del raduno 2014 della community Spaghetti Open Data: un gruppo di cittadini ha estratto, pulito e ristrutturato i dati pubblicati dall'ANBSC (Agenzia Nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata) durante il secondo raduno nazionale #SOD14. L’obiettivo è un progetto più ampio, che integra un catalogo dati, un’area dedicata all'analisi e allo storytelling sui beni e una piattaforma interna. Questi strumenti sono resi disponibili pubblicamente e gratuitamente perché siamo convinti che un quadro informativo di insieme sui beni confiscati in Italia può favorire un dibattito e un coinvolgimento pubblico sul tema del riuso dei beni confiscati, e anche per darne maggiore visibilità come importante strumento di lotta alle mafie. Inoltre la piattaforma nasce anche come luogo di raccolta di proposte e suggerimenti da parte dei cittadini per una migliore gestione e valorizzazione dei beni confiscati.

Il riuso dei dati aperti

I dati sono tratti dall'ANSBC, da siti di pubbliche amministrazioni o da altri soggetti pubblici e sono rilasciati in formato aperto (Open Data): puoi scaricarli, riutilizzarli e rielaborarli, rispettando la licenza CC BY 4.0.

Lovers e Makers: vuoi collaborare a Confiscati Bene?

Il progetto ti piace? Vuoi condividere informazioni che ritieni utili? Vuoi analizzare i dati pubblicati? Allora sei un Lover! Resta aggiornato su Confiscati Bene attraverso l’iscrizione alla nostra Mailing List e porta le tue idee nella community] costruita per favorire il dibattito condiviso sul riuso e la gestione dei beni confiscati.

Da Lover a Maker il passo è breve!

Credi che il tuo contributo possa andare oltre la partecipazione al dibattito? A seconda delle tue attitudini, competenze, interessi specifici puoi:

  • Collaborare con il team di sviluppo - Scrivici ed entra in contatto col gruppo di tecnologi che sta costruendo la piattaforma

  • Monitorare i beni confiscati sul tuo territorio - Conosci un bene confiscato nella tua zona e vuoi monitorarne lo stato o il riuso? Grazie alla piattaforma Monithon puoi inviare il tuo report, utilizzando la scheda apposita per il monitoraggio “Progetti riuso beni confiscati”. Leggi qui come fare, è semplicissimo!

  • Condividere dati e informazioni - Fai parte di una ONG o di un'associazione che si occupa di beni confiscati alle mafie? Molte di queste realtà hanno raccolto nel corso del tempo molti dati e conoscenze sui beni confiscati nel proprio territorio, spesso attraverso iniziative di mappatura. Pensi che possa condividere i propri dati con Confiscati Bene? Mettiti in contatto con i project manager per valutare l’opportunità di possibili collaborazioni e integrazioni. Abbiamo tutti bisogno di maggiori informazioni sul tema dei beni confiscati: un quadro il più completo possibile rende tutti un po’ più forti nella lotta alla mafia e agli sprechi.

Hai un'idea o un suggerimento? Proponili!

Condividi la tua idea e spiegaci come potresti e vorresti contribuire: contattaci all’indirizzo info@confiscatibene.it oppure usa su Twitter l'hashtag ufficiale #confiscatibene o la menzione @confiscatibene.