Quanti sono, dove sono, come vengono riutilizzati i beni confiscati in Italia?
Confiscati Bene 2.0 vuole trovare risposte a queste domande e promuovere la trasparenza con l'aiuto di tutti voi: cittadini, soggetti gestori, pubblica amministrazione.
Illuminare davvero i beni confiscati, attraverso la raccolta dei dati e il monitoraggio civico, consentirà di sottrarli definitivamente alle mani delle mafie e dei corrotti. E lo faremo anche grazie al tuo contributo.

MONITORA BENE

Con Confiscati Bene 2.0 è semplice fare qualcosa di concreto contro le mafie, anche se credi di essere solo un comune cittadino. Aiutaci a mappare e monitorare i beni confiscati d'Italia, per restituire a tutti ciò che i clan ci hanno sottratto illegalmente.

GESTISCI BENE

Se sei un’associazione, una cooperativa o un’altra realtà sociale e gestisci un bene confiscato, nessuno come te sa quanto è prezioso riprenderci quello che le mafie hanno provato a sottrarci, trasformandolo in lavoro, opportunità, crescita del territorio. Quindi, anzitutto grazie.

Con Confiscati Bene 2.0 puoi condividere dati, informazioni e iniziative sui beni. Con il tuo contributo ci aiuterai a difendere e far crescere questo straordinario patrimonio del nostro Paese. Siamo certi che questo portale collaborativo possa aiutarti a conoscerti di più, a farti conoscere dai tuoi vicini, a scambiare esperienze e pratiche anche con chi ti è distante molti chilometri.

PUBBLICA BENE

Il ruolo delle Istituzioni, specie nella diffusione e pubblicazione dei dati in formato aperto e consultabile da tutti, è fondamentale per assicurare trasparenza, integrità ed efficienza e per stimolare la partecipazione dei cittadini sotto l'insegna del governo aperto.
Negli archivi della Pubblica Amministrazione, quelli fisici e quelli digitali, viene custodito un tesoro prezioso e insostituibile di informazioni e notizie.
Confiscati bene 2.0 è un'opportunità anche per te che rappresenti questo mondo.