I beni confiscati riutilizzati per finalità sociali: palestre di vita in tempo di pandemia

“Palestre di vita”, così li aveva definiti Papa Francesco, il 21 settembre 2017 (giorno  dell’anniversario del giudice Rosario Livatino, vittima di mafia) nell’incontro con i membri della Commissione parlamentare antimafia.  “I beni confiscati alle mafie e riconvertiti ad uso sociale rappresentano delle autentiche palestre di vita”... e poi aveva aggiunto “lottare contro le mafie significa anche bonificare, trasformare, costruire”.

Beni di Memoria: il riutilizzo sociale dei beni confiscati come strumento di memoria viva.

Esistono luoghi nel nostro Paese che “rendono visibile ciò che non lo è” (Pierre Nora, Les Lieux de Mémoire). Sono luoghi parlanti, in grado di diventare veicolo e strumento di conoscenza, di sapere, di identità, di storia e storie. Luoghi la cui funzione, straordinariamente importante per la stratificazione della cultura collettiva, è quella di resistere al tempo, all’oblio, alla dimenticanza. E, in ultima analisi, di tracciare percorsi che, dalla memoria, siano in grado di far germogliare frutti di impegno e responsabilità.

Ritratto di maritieri90

Beni confiscati, beni di tutti_ 24 anni dalla legge per il riutilizzo sociale dei beni confiscati

Spazio Pingue Via Lamaccio, 2- Sulmona (AQ) Abruzzo

Proiezione documentario: Un bene di tutti

Storie di cooperative sociali che recuperano beni confiscati di Stefano Cioni, prodotto da Legacoopsociali e nelpaee.it

A seguire: Un aperitivo diverso con i prodotti di LiberaTerra

Ritratto di maritieri90

I beni confiscati alle mafie, il riutilizzo e le opportunità per il territorio nel VII Municipio di Roma

Come avviene una confisca di un bene? Sono presenti nel nostro territorio? Come vengono riutilizzati? Queste e molte altre saranno le domande alle quali cercheremo di dare una risposta, con la compagnia di:

Elena De Santis, Ass. VII Municipio
Giuseppe Commisso, Ass. VII Municipio
Marco Genovese, Libera contro le mafie
Stefania Stellino, presidente Angsa Lazio

Modera Davide Biscotti, Presidio Libera "Rita Atria"

Verrà presentato il dossier che stanno realizzando i volontari del Presidio di Libera sui beni confiscati nel VII Municipio

Ritratto di maritieri90

Piantiamo il frutteto Fortunale_ Valenzano (Ba)

L'8 marzo 2020 ore 10.00 il team Fortunale e la Cooperativa Sociale Agricola Bio Semi di Vita vi aspettano  per la piantumazione dei primi 600 alberi di melograno nei terreni sequestrati alla mafia a Valenzano. Due realtà votate al rispetto per l’ambiente e all’economia circolare, uniscono le forze per seguire insieme un percorso di crescita per il territorio e le realtà sociali che lo vivono.