Dalla memoria all'impegno: il Comune di Brindisi verso l'assegnazione di nuovi beni confiscati

Quando la memoria costruisce impegno per il cambiamento sociale, quando dalle dichiarazioni di intenti si passa ai segni concreti, forse, significa che si sta procedendo sulla buona strada. Diciamo forse, perchè i risultati si vedranno con gli anni, ma crediamo che la scelta del Comune di Brindisi di mettere a bando 40 ettari di terreni confiscati alla S.C.U. in località Tuturano sia un necessario passo per restituire alla collettività il maltolto dalle mafie.

I beni confiscati nel Nord Est – un focus

Il 21 marzo 2019 è scesa in piazza un’Italia che ha deciso di ribellarsi all’indifferenza, all'illegalità, alle mafie e alla corruzione che devasta i beni comuni e ruba la speranza. Un’Italia consapevole che la convivenza civile e pacifica si fonda sulla giustizia sociale, sulla dignità e la libertà di ogni persona.