I beni confiscati nel Sannio: il report di monitoraggio del Coordinamento di Libera

Diffondere la cultura e la pratica del monitoraggio civico dei beni confiscati. Con questo obiettivo, declinato come espressione e strumento della cultura della trasparenza, è nato Confiscati bene. Un obiettivo perseguito, in questo primo anno di attività progettuale, anche grazie ai numerosi percorsi di formazione e approfondimento attivati su tutto il territorio nazionale, di cui le Scuole Common regionali hanno costituito occasioni privilegiate.

Fondo Agricolo Nicola Nappo. Un anno di memoria e impegno.

Dai segni del potere al potere dei segni. Ma anche dal degrado alla bellezza, dalla morte alla vita, dall’abbandono alla partecipazione.In un anno l’esperienza del Fondo Agricolo Nicola Nappo di Scafati, città cuscinetto tra le province di Salerno e Napoli, da sempre crocevia di interessi criminali, è riuscita a costruire un cammino di riscatto che sta dando frutti straordinari di dignità e cambiamento.

Nasce il portale con i dati in formato aperto sulle Aziende confiscate

La notizia l'ha data ieri (26 novembre 2019) il Ministero dell'Interno: Nuovo impulso al sistema di destinazione e riuso dei beni sequestrati e confiscati ai criminali mafiosi. E' stata presentata, oggi, al Viminale la piattaforma open data "Aziende confiscate", un progetto per lo scambio di informazioni tra Agenzia Nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati (Anbsc), Unioncamere e InfoCamere.

Ritratto di tgiannone

Piantala! Agricoltura partecipata

Il 1 dicembre non prendere impegni.
Pianteremo querce, bagolari, allori e tante altre specie mediterranee nei terreni valenzanesi confiscati alla mafia in contrada Marrone.
Un'occasione per fare comunità e iniziare a creare una piccola area verde a pochi Km dal paese.
Festeggeremo, seppur con ritardo, la festa dell’albero. Un gesto concreto per restituire alla comunità spazi vivibili e accoglienti e ricordare che senza gli alberi, polmoni verdi del pianeta, non c’è futuro.

PROGRAMMA

Eboli: pubblicato un nuovo bando per l'assegnazione di un appartamento confiscato alla camorra.

È stato pubblicato lo scorso 28 agosto dal Comune di Eboli, in provincia di Salerno, un nuovo Avviso di selezione pubblica per la realizzazione di un progetto avente finalità sociali in un appartamento confiscato alla camorra (qui il link al bando e al modello di domanda, che è possibile scaricare anche direttamente su questa pagina). La scadenza per la presentazione delle domande è fissata alle ore 12.00 del prossimo 12 settembre.