Liberi di ripartire! Racconto di un viaggio di memoria e impegno - di Martina Nacchio (AdC del progetto Policoro)

Respiri un’area diversa la prima volta che metti piede in un bene confiscato alla Camorra e restituito alla collettività. L’atmosfera la percepisci pregnante di senso, guardi l’ambiente che ti circonda con attenzione. Non si tratta di una struttura qualsiasi, non si tratta di un’attività qualsiasi e ogni cosa sembra comunicarti quel messaggio. 

Ritratto di tgiannone

Welfare ed economia sociale: il ruolo dei beni confiscati alla criminalità organizzata

L'incontro si propone come momento di approfondimento, dialogo e confronto tra i soggetti a vario titolo coinvolti nella delicata tematica dei beni confiscati, nella convinzione che la rete rappresenti uno strumento ineludibile per un effettivo riuso sociale dei beni confiscati. 

Nasce a Scafati il progetto "don Peppe Diana" per l'accoglienza dei padri separati

Si chiama "Progetto don Peppe Diana" e prende vita in un appartamento confiscato a Giuseppe Chierchia, nel cuore di Scafati. Un bene sottratto alla camorra e assegnato la scorsa estate all'Associazione Emmaus, una costola della Comunità parrocchiale di San Francesco di Paola guidata da don Peppino De Luca. Il progetto dà continuità all'impegno della Parrocchia sul fronte dell'accoglienza e del sostegno a quanti, per varie ragioni, si trovano in condizioni di difficoltà abitativa.